Nidi e progetti 0-6, il 7 settembre si riparte. L’Unione dei Comuni annuncia il piano di riapertura dei servizi educativi

Tutto pronto per la ripresa dei nidi d’infanzia e i progetti 0-6  gestione gestiti dall’unione dei Comuni Montani del Casentino. In questi giorni si stanno svolgendo le riunioni informative con le famiglie per fornire in modo dettagliato le informazioni e il protocollo di sicurezza condiviso sulla riapertura dei servizi educativi in piena tranquillità.
“In queste settimane abbiamo dovuto rivedere le modalità organizzative e gestionali dei nidi d’infanzia, modificando vecchi modelli e lavorando in modo nuovo sugli spazi – ha dichiarato l’assessore competente Eleonora Ducci – il 7 settembre i bambini potranno di nuovo tornare nei nidi, in sicurezza, ma senza rinunciare all’aspetto sociale che più contraddistingue queste attività . Fondamentale è stata l’esperienza dei centri estivi che ci ha permesso di vedere oltre e di cogliere anche aspetti nuovi, nonostante le difficoltà del momento. Abbiamo lavorato accuratamente coi soggetti gestori al piano di riapertura e finalmente siamo di nuovo pronti per accogliere i bambini nel rispetto delle linee guida generali fornite a tutti i genitori: saranno potenziate ad esempio le attività all’aperto, è prevista una sanificazione accurata e giornaliera di spazi, arredi e giochi ma sarà fondamentale la collaborazione delle famiglie in particolare nei momenti di ingresso e uscita dei bimbi dal nido. Uno sforzo collettivo che rafforza sicuramente il senso di comunità del nostro territorio, un vero patto di corresponsabilità per i nostri bambini “.

Ufficio Stampa Unione dei Comuni Montani del Casentino