No alla fusione tra Subbiano e Capolona

Nel referendum consultivo sulla fusione dei comuni del basso Casentino di Capolona e Subbiano, che si è svolto il sette e l’otto maggio scorsi, i voti favorevoli sono stati complessivamente 2454, quelli contrari 2054. Mentre a Capolona i ‘sì’ sono stati 1715 ed i ‘no’ 210, a Subbiano hanno prevalso i ‘no’’, 1844, rispetto ai ‘si’, 739. Per questo la commissione Affari istituzionali, presieduta da Giacomo Bugliani del partito Democratico, all’unanimità, ha licenziato con parere negativo la proposta di legge di iniziativa popolare che istituiva il nuovo comune.

CONDIVIDI
Articolo precedentePonte a Poppi, la rotatoria di Campaldino: Carlo Toni ci spiega la simbologia dell’allestimento
Prossimo articoloTutti a Badia Prataglia per il Campionato del Mondo di Trail!
Silvia Bianchi
Nata ad Arezzo da genitori casentinesi vive e lavora tra Arezzo e Firenze. Dottorata in archivistica, ha una seconda laurea in Storia. Studia e lavora negli archivi pubblici e privati da oltre dieci anni. Si occupa di inventariazione, studio documentario, didattica in archivio. Scrive per “La Nazione” e “Toscana Oggi”. Ha pubblicato contributi ed articoli per riviste specialistiche di storia ed archivistica, oltre che il testo dal titolo “L’Archivio dell’ONMI – Federazione Provinciale di Arezzo”. Collabora con Casentinopiù dal 2010 tenendo una rubrica con la madre Maria Maddalena dal titolo “Storia e Territorio”.