PIF Infobosco, un progetto integrato di filiera che coinvolge anche Officine Capodarno

La strada del legno tra l’Arno e il Tevere, questo il titolo del progetto integrato di filiera che coinvolge enti pubblici e imprese che operano nello sviluppo integrato della filiera forestale. Il progetto PIF Infobosco ha l’obiettivo di sviluppare sinergie tra i produttori forestali di base e le ditte di trasformazione e commercializzazione, al fine di ridurre gli impatti ambientali delle utilizzazioni forestali, migliorando la qualità del lavoro in bosco nel rispetto della tutela dell’ambiente e conservazione della natura. All’interno del PIF è stato costituito un Accordo di Filiera tra tre Unioni di Comuni Montani della provincia di Arezzo (Casentino, Pratomagno e Valtiberina) con imprese di utilizzazione forestale e da segherie locali che utilizzeranno il legname proveniente dai boschi appartenenti al Patrimonio Agricolo Forestale Regionale (PAFR) della Toscana. Gli attori della filiera saranno coinvolti in attività divulgative, al fine di acquisire conoscenze inerenti le tematiche più prettamente tecnico-pratiche in materia di utilizzo, gestione e ottimizzazione della risorsa legno, migliorando la qualità del lavoro in bosco nel rispetto della tutela dell’ambiente e della biodiversità.

A tal scopo all’interno del PIF, DREAM Formazione e Consulenza come uno degli attori di Officine, ha organizzato 10 eventi, suddivisi in 5 seminari di carattere teorico e 5 incontri tematici di natura più pratica attraverso uscite ed esercitazioni su campo. Gli eventi coinvolgono esperti e tecnici altamente qualificati che affronteranno tematiche legate ai servizi ecosistemici, alla conservazione della biodiversità, alla normativa forestale e alla sicurezza nei cantieri forestali, alle nuove linee di finanziamento e investimento in materia di Rivoluzione verde e transizione ecologica e Accordi di foresta. Le attività sono indirizzate a tutti gli attori della filiera forestale, ovvero imprenditori agricoli singoli o associati, imprese agricolo-forestali, Enti gestori del territorio in cui ricadono siti Natura 2000 (Parchi, Riserve, Comuni e Unioni di comuni). Gli eventi sono organizzati in presenza e online e la partecipazione è gratuita. È previsto un numero massimo di 40 partecipanti, con priorità per coloro che rientrano nelle categorie sopra riportate. Oggi si terrà la prima lezione online e venerdì la prima uscita sul campo.

Informazioni e iscrizioni:

mail: officinecapodarno@dream.coop tel: 333 5279369

Ultimi Articoli

Attenzione rallentare. In questo paese i bambini giocano ancora per strada

“Attenzione rallentare. In questo paese i bambini giocano ancora per strada”. E’ questo il messaggio che riporta il cartello che l’amministrazione di Bibbiena sta...

Da Poppi a Caorle per partecipare al campionato italiano: Miriam Nanuti gareggerà nella disciplina del salto in alto

La giovane Nanuti Miriam Cristina del gruppo Atletica Casentino Poppi, è stata convocata nella rappresentativa Toscana per la specialità di salto in alto e...

Proteggere le foreste casentinesi dai cambiamenti climatici: ecco il progetto che punta a dare una svolta

Un’intera giornata dedicata al progetto Life Systemic, promossa dall’Unione dei Comuni Montani del Casentino al fine di proteggere le foreste del territorio dai sempre...