Poppi, ecco i vini finalisti al Gusto dei Guidi 2016

Super Tuscan IGT e Biodinamico: queste le etichette a caccia della vittoria

Sabato mattina a Poppi, nell’ambito della manifestazione “Il Gusto dei Guidi” (25-28 agosto) ci sarà la premiazione dei migliori vini rossi IGT della Toscana e –novità 2016 – del miglior vino biodinamico. La giuria composta dai sommeiler dell’AIS, che si è riunita in questi giorni ed ha come presidente Stefano Sandrucci, ha definiti i dieci finalisti del premio Super Tuscan IGT ed i tre della sezione biodinamica. Accedono dunque alla fase finale dell’undicesima edizione del concorso “Il Gusto dei Guidi”, i seguenti vini IGT:
•Il Borro, 2013 – Il Borro s.r.l.
•Aiace, 2011 – Az. Agr. Le Pancole
•Syrah, 2012 –Tenuta Il Palazzo
•Il futuro, 2010 – Az. Agr. Il Colombaio di Cencio
•Gratius, 2011 – Il Molino di Grace
•Campolucci, 2011 – Soc. Agr. Mannucci Droandi
•Cignale, 2010 – Castello di Querceto
•Macchione, 2011 – Soc. Agr. La Torre
•Cadò, 2012 – Fattoria Casabianca
•Borgo Vignamaggio, 2013 – Podere Giocoli

Accedono invece alla fase finale della I edizione del concorso “Premio Biodinamico” i seguenti vini biodinamici:
•Ornina, 2012 – Az. Agr. Ornina
•Foramacchie, 2013 – Az. Agr. Le Capanne
•Mor di Roccia, 2014 – Az. Agr. Anima Mundi

Il termine “agricoltura biodinamica” si riferisce ad una metodologia che, attraverso l’adozione di un disciplinare, si propone di mantenere i medesimi standard tra i coltivatori sia nella fase di produzione sia di trasformazione dei prodotti agricoli. Fra gli scopi di chi adotta quest tipo di lavorazione c’è quello di garantire ai consumatori che cibi e prodotti agricoli etichettati come “biodinamici” provengano da produttori associati e certificati.

Poppi, 22 agosto 2016.

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa