Quarantenando: come portare nelle case un po’ d’ironia, un pizzico di cultura e qualche sorriso

Lenny e Laura

 

In queste settimane di isolamento forzato sono stati una bella compagnia i due ragazzi casentinesi Laura Rossi e Lenny Graziani, che passando i giorni della quarantena sotto lo stesso tetto, ci hanno deliziato con scenette a dir poco divertenti, alleggerendo così, giornate davvero pesanti.

Laura e Lenny sono una coppia anche nella vita oltre che sui palcoscenici e la loro sottile complicità li ha resi irresistibili, canzonandosi a vicenda, utilizzando coppie famose della storia e della televisione. I due sono riusciti a trascinare nelle loro gag anche i genitori di Laura che sera dopo sera sono diventati sempre più naturali e divertenti. Persino “Gigio”, il cane di famiglia è stato spesso protagonista involontario. Laura e Lenny hanno giocato con: Ulisse e Penelope, Tarzan e Jane, Dante e Beatrice, Giampiero e Rossana e ci hanno spifferato anche un po’ di cultura raccontandoci le novelle del Boccaccio, naturalmente rivisitate e rese “ganze”.

Insomma, dai like che abbiamo potuto vedere i due giovani casentinesi erano e sono bene attesi dalla gente, probabilmente come una carezza spensierata dentro una giornata fatta di angoscia e spesso di solitudine.

Grazie ragazzi… continuate mi raccomando!

CONDIVIDI
Articolo precedenteScuola: uno sguardo al futuro e un resoconto di quanto fatto nell’emergenza
Prossimo articoloMandrioli e Consuma, Vagnoli: “Basta polemiche, risolviamo i problemi”
Marina Martinelli
Marina Martinelli nasce a San Piero in Frassino nel dicembre 1964. Oggi vive e lavora a Poppi con la sua famiglia, condivide un salone di parrucchieria col marito Claudio Barolo e ha due figli che ritiene i suoi “gioielli”, Lenny di 31 anni e Claudia di 13. La sua più grande passione è la scrittura, infatti Marina ha pubblicato 3 libri, due, di brevi storie che raccontano le problematiche di tutti i giorni, raccontate in maniera tale che possano dare un messaggio anche ai ragazzi più piccoli. I libri di novelle si intitolano: “Le brevi novelle della Marina” e “L’uomo alla finestra”. A settembre di quest’anno ha pubblicato il suo primo romanzo dal titolo “Occhi cattivi”, una storia che lancia un messaggio forte e purtroppo attuale, infatti il libro parla di abusi ai minori. Marina collabora da anni con Casentino Più, un magazine locale casentinese che l’ha aiutata ad allenare la sua scrittura, dal quale trae grande soddisfazione.