RidiCasentino, ultima settimana per iscriversi al concorso letterario

Noidellescarpediverse ricercano giovani scrittori comici da tutta Italia. L’associazione culturale aretina si appresta a vivere l’undicesima edizione del festival di cabaret RidiCasentino che tra luglio e agosto farà tappa in alcuni dei borghi più belli della vallata e, tra questi, spicca Raggiolo che per il terzo anno consecutivo ospiterà la finale dell’omonimo premio letterario nazionale RidiCasentino. Questo concorso è volto a creare un nesso tra cabaret e letteratura attraverso la scoperta di autori o aspiranti autori di genere ironico, comico e divertente, che scelgono di utilizzare la scrittura per regalare sorrisi. L’unico requisito per partecipare al premio RidiCasentino è il superamento dei diciotto anni di età: tutti i maggiorenni potranno iscriversi alla gara con un massimo di tre storie brevi a tema libero ma caratterizzate da leggerezza e simpatia, anche già in gara in altri concorsi. Per spedire i racconti ai Noidellescarpediverse mancano solo pochi giorni, dal momento che la data ultima per l’invio è fissata per sabato 8 luglio. «L’invito – commenta Samuele Boncompagni dei Noidellescarpediverse, – è a mettersi in gioco e ad utilizzare la creatività e l’estro artistico per dimostrare la propria simpatia; il bando completo può essere scaricato dal sito www.ridicasentino.com. Negli anni passati, il concorso ha ricevuto iscrizioni da tutta la penisola ed è diventato un punto di riferimento per tante persone che hanno provato ad unire scrittura e comicità».
Tutti i testi in gara nella quarta edizione del premio RidiCasentino saranno valutati da una commissione individuata dai Noidellescarpediverse e composta da esperti nei settori della cultura, del teatro e della letteratura, che selezioneranno i tre migliori che potranno partecipare alla finale di sabato 5 agosto di Raggiolo. In quell’occasione, le storie individuate saranno lette da attori professionisti e si procederà a stilare la classifica definitiva. Alle premiazioni dei tre migliori autori si aggiungerà un ulteriore riconoscimento, il premio “Brigata di Raggiolo” che sarà assegnato ad una storia che per ambientazioni e riferimenti è legata al tema della montagna. «Oltre all’aspetto culturale – ribadisce Boncompagni, – il concorso RidiCasentino ha anche una forte valenza turistica e di promozione del territorio dal momento che autori da ogni zona d’Italia faranno tappa a Raggiolo e per qualche giorno vivranno la vallata. Tra i premi assegnati ai vincitori, inoltre, spicca proprio un weekend per due persone nel cuore del parco nazionale delle Foreste Casentinesi».

Comunicato stampa