Subbiano: sostegno all’infanzia per venire incontro ai bisogni delle famiglie

Attenzione all’infanzia e aiuto alle famiglie nel difficile compito di conciliazione tra tempi di cura e tempi di lavoro. Questo il senso della partecipazione, anche per questo anno scolastico all’avviso pubblico finalizzato al sostegno dell’offerta di servizi per la prima infanzia (3-36 mesi) approvato con D.D.R.T. n. 5331/2017 dalla Regione Toscana per l’anno educativo 2017/2018, con il quale la Regione ha assegnato risorse provenienti dal Fondo Sociale Europeo 2014-2020.
Le risorse che arriveranno dalla Regione grazie a questo bando, saranno utilizzate per acquistare posti-bambino in asili nido privati, allo scopo di aiutare le famiglie del territorio, abbattendo notevolmente la quota parte di iscrizione annuale.
Ogni anno i posti acquistati presso strutture private sono circa 13 e risultano essere adeguate alle esigenze e richieste che pervengono all’Ufficio Scuola del Comune. L’amministrazione corrisponde alle strutture private circa 2 mila euro a bambino all’anno. E le risorse che saranno intercettate con la partecipazione al bando, andranno a sostenere lo sforzo dell’Amministrazione in questo particolare comparto.
La Regione Toscana, tramite questo bando, ha assegnato a Subbiano per questo anno scolastico 2017-2018 un contributo che ammonta a 11.102,69, euro. Si tratta di risorse della Regione Toscana e dell’Unione Europea finalizzate a migliorare e sviluppare servizi di educazione ed accoglienza per l’infanzia di qualità.
L’Assessora al Sociale Nicoletta Bruno commenta: “L’impegno che impieghiamo nella partecipazione a questo bando è pari solo a quello che mettiamo per offrire un servizio e un aiuto concreto alle famiglie lavoratrici. In questo modo e grazie alle risorse europee veicolate tramite la Regione, riusciamo a dare una risposta concreta a circa 13 nuclei familiari del territorio. uno sforzo che l’amministrazione fa ogni anno per garantire il diritto al lavoro e aiutare soprattutto le donne nella conciliazione dei tempi di cura e di lavoro, impresa sempre più difficile in un contesto sociale come quello attuale. Un grazie all’ufficio scuola che puntualmente e in modo professionale si occupa della partecipazione a questo importante avviso emesso dalla Regione Toscana”.
Subbiano, Mercoledì 18 Ottobre 2017

Ultimi Articoli

S.O.S. Alberi di Natale: devastante la siccità in Casentino

Montemignaio (AR), 16 agosto 2022 -  “Ci piacerebbe che la Regione Toscana potesse venire incontro anche a noi, come ha già fatto per altre...

Corsalone, casentinese arrestato per spaccio

I Carabinieri della Compagnia di Bibbiena nella loro attività di controllo sulle arterie principali della valle, in località Corsalone, hanno fermato un'auto sospetta con...

Incontri ravvicinati: intervista a Paolo Vanacore

Ho conosciuto Paolo Vanacore a Roma durante la presentazione di Achab, rivista letteraria uscita con il numero 100 dedicato a Pier Paolo Pasolini, su...