Tassazione 2020: Bibbiena sempre virtuosa

Bibbiena si conferma un comune virtuoso anche nella tassazione. La pressione fiscale pro capite rimane tra le più basse della Provincia ripetendo le performance dello scorso anno. Infatti, per alcune categorie le aliquote sono ben al di sotto della media casentinese e provinciale(commercio, artigianato e areee edificabili). Inoltre, l’aliquota media IMU è di circa 1 punto percentuale sotto la media casentinese.

Bibbiena presenta poi numerose agevolazioni sul lato dei tributi. Una di queste è l’esenzione dal pagamento della COSAP (Canone Occupazione Suolo Pubblico);  il regolamento prevede infatti un’importante agevolazione per le attività commerciali, ossia la totale esenzione dal pagamento del suolo pubblico per occupazioni fino a 40 mq.

Altro importante sgravio fiscale è  l’esenzione dall’addizionale IRPEF per i redditi inferiori a 10.000 euro.

Il Sindaco Filippo Vagnoli commenta: “Con la legge di bilancio l’Imu ha subito un piccolo aumento che, tuttavia, abbiamo cercato di limitare in modo sensibile nel nostro comune. Sono per questo molto soddisfatto. Per il commercio, artigianato e aree edificabili rimane immutata, mentre aumenta di poco per seconde case e capannoni industriali. Ma per quanto riguarda questi ultimi l’Imu può essere portata a costo. Cosa molto interessante è l’esenzione Imu per quelle abitazioni adibite al Dopo di Noi. Nel nostro territorio abbiamo già un’abitazione che ha già iniziato il servizio suddetto per cinque ragazzi; ci sembra doveroso agevolare chi mette a disposizione la propria abitazione per questa importantissima attività”.

C. stampa