UdC, al via “Vivi la strada in sicurezza”: educazione stradale per oltre 600 bambini

Corpo unico di polizia municipale

Al via “Vivi la strada in sicurezza”, il progetto di educazione stradale che coinvolge oltre 600 alunni e 64 classi delle scuole materne e primarie dei territori che fanno parte dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino.

I corsi sono tenuti dagli agenti di polizia municipale Roberta Frumenti e Cecilia Lusini e hanno come obiettivo “l’apprendimento delle regole della circolazione, il rispetto dell’ambiente, l’educazione alla legalità e al rispetto degli altri” ha spiegato il vice Comandante del Corpo di polizia municipale Giancarlo Paggetti. Le lezioni comprenderanno sia spiegazioni teoriche, che giochi e attività pratiche sull’educazione stradale di base, pensati per rendere l’alunno utente consapevole e più responsabile “dell’ambiente strada”. La parte teorica si svolgerà direttamente nelle aule tenendo conto dell’età dei bambini che saranno divisi in gruppi, mentre la parte pratica del corso prevede alcune uscite nei parchi giochi o nelle strade in modo da rendere più concreti gli insegnamenti appresi in classe. Nelle scuole materne gli obiettivi principali da centrare sono l’apprendimento delle regole e del concetto di strada e la segnaletica di base attraverso racconti e giochi di memorizzazione ed individuazione dei vari cartelli stradali, mentre nella primaria si punta ad alternare la teoria in aula alle uscite in strada per un apprendimento diretto sulle problematiche della circolazione. “Si tratta di un progetto importante che vuole costruire sul territorio una cultura della sicurezza stradale che va dall’analisi delle azioni che comportano un rischio per se stessi e per glia altri fino agli atteggiamenti finalizzati a prevenirli” ha concluso Paggetti.

Poppi, 3 Aprile 2019

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa