Un pensiero al giorno: “La gocciola d’acqua”

La gocciola d’acqua

Ti sei infilata nella mia testa, cara gocciola d’acqua

e non ne hai voluto sapere di lasciarmi in pace,

non t’interessava affatto di lasciarmi dormire,

senza il tuo ticchettio.

Hai cominciato a scendere scandendo i secondi

come un orologio perfetto,

che non dimentica di rammentare il suo tempo.

Tic, Tic, Tic

Ti sei presa gioco di me per tutta la notte

senza avere pietà,

e giocando sul fatto che non avevo la forza di alzarmi

a poter cambiare la prospettiva della mia notte.

Eri piccola, trasparente, addirittura insignificante,

ma ti sei infilata nella mia testa

e mi hai tenuta tutta la notte con te.

Oggi, una leggera uggiolina alle tempie

mi rammenta che c’eri, e io… ti odio profondamente.

Marina Martinelli
Marina Martinelli
Marina Martinelli nasce a San Piero in Frassino nel dicembre del 1964. Oggi vive e lavora a Poppi, dove condivide un salone di parrucchieria col marito. Ha due figli che sono la sua vita e la scrittura è la sua più grande passione, infatti ha pubblicato due libri di novelle e tre romanzi. A primavera uscirà il suo sesto romanzo che sarà macchiato di giallo. Da anni collabora con la rivista casentinese CasentinoPiù.

Ultimi Articoli

S.O.S. Alberi di Natale: devastante la siccità in Casentino

Montemignaio (AR), 16 agosto 2022 -  “Ci piacerebbe che la Regione Toscana potesse venire incontro anche a noi, come ha già fatto per altre...

Corsalone, casentinese arrestato per spaccio

I Carabinieri della Compagnia di Bibbiena nella loro attività di controllo sulle arterie principali della valle, in località Corsalone, hanno fermato un'auto sospetta con...

Incontri ravvicinati: intervista a Paolo Vanacore

Ho conosciuto Paolo Vanacore a Roma durante la presentazione di Achab, rivista letteraria uscita con il numero 100 dedicato a Pier Paolo Pasolini, su...