Un pensiero al giorno: “Quando un uomo”

Quando un uomo

Ci sono gesti o parole che feriscono a fondo,
che risucchiano in un vortice cattivo, sbagliato,
un vortice così malato, che non permette di essere
più quella che sei.
Tante donne ci cadono purtroppo,
donne che diventano altre,
che si annullano per esser la donna di qualcuno.
Ci sono donne che cambiano colore di abito
e di sguardo,
altre che sono costrette ad un trucco pesante
per mascherare ignobili lividi,
ma non c’è trucco che li possa camuffare nel cuore.
Alcune si piegano totalmente, e non esistano più,
altre, che alla fine ne sono contente,
e quando ciò avviene, è proprio finita.
D’altronde, un uomo che gode di questo…
Forse tanto uomo non è, o forse, ha smesso di esserlo!

Ai giardini di Soci la Proloco del paese ha posto un’altra panchina rossa…
Come a voler dare una carezza alle donne,
che troppo spesso sono vittime di violenza.
Un grazie particolare a Sergio Buffa

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteUn’anima in due – Il guinzaglio: aiuto, il mio cane tira!
Prossimo articolo“Il Divin Codino” su Netflix. E c’è anche un po’ di Casentino!
Marina Martinelli
Marina Martinelli nasce a San Piero in Frassino nel dicembre del 1964. Oggi vive e lavora a Poppi, dove condivide un salone di parrucchieria col marito. Ha due figli che sono la sua vita e la scrittura è la sua più grande passione, infatti ha pubblicato due libri di novelle e tre romanzi. A primavera uscirà il suo sesto romanzo che sarà macchiato di giallo. Da anni collabora con la rivista casentinese CasentinoPiù.