“Le donne”: una poesia per dire no alla violenza sulle donne

Marina Martinelli

Le donne
Troppo cose si sono dette sulle donne
In realtà non dovremmo cercarne le giuste parole
Per raccontarne la storia
E basterebbe fermarsi a guardarle
Per accarezzarne l’essenza.
Le donne sanno amare fino a piegare sè stesse,
Sono capaci di vivere per un uomo
E poi guardarlo andar via.
Le donne sanno curarsi i lividi, le brutte parole, senza cessare d’amare.
Sanno aspettare la notte che una porta si apra nel buio e sanno capire quando non sono abbracciate.
Le donne sanno essere principesse ma anche soldati.
Sanno sfoderare la forza per salvaguardare i propri figli.
Le donne…
Le donne sono piegate all’attesa, piegate al dovere.
Sanno trasformare sè stesse e trasformarsi per te, chiunque tu sia!
Le donne sono fatte di pongo, morbide e malleabili, sotto dita che a volte non sanno,
Dita che appartengono a mani che sanno picchiare.
Le donne che sanno aspettare, abbassare lo sguardo se serve, ma sanno anche esser fiere le donne.
E tu ragazzo che ti senti possente, ricorda che la prima Donna che hai potuto toccare…
È stata tua madre!