No alla violenza sulle donne: le iniziative a Bibbiena e in Casentino

L'assesore alle pari opportunità Martina Cipriani

Il Casentino c’èC’è nel dire basta alla violenza sulle donne, alle discriminazioni di genere, al femminicidio. E lo fa attraverso l’organizzazione di una serie di eventi nella settimana dedicata a questo tema a livello internazionale (la giornata è quella odierna del 25 Novembre), ma anche lanciando una prospettiva che valga sempre, e non solo un giorno o una settimana, riportando al centro dell’interesse sociale e politico un impegno condiviso da tutti.

Il 28 Novembre dalle ore 16,30 presso la Biblioteca Giovannini di Bibbiena, la Rete Ready in collaborazione con il Comune di Bibbiena, la Regione Toscana e la Provincia di Arezzo promuove l’incontro spettacolo “Philotelling: filosofia e racconti sul tema dell’alterità” di e con Silvia Martini e Marco Montanaro.

Il 29 Novembre alle ore 17,30 presso il Centro Creativo Casentino  si terrà l’evento itinerante “Uno sguardo sulle donne”, si tratta di una mostra fotografica itinerante, accompagnata da una conferenza, che dopo il Centro Creativo coinvolgerà la Casa della Salute di Rassina a Gennaio, la Casa della Salute di Poppi a Febbraio e a quella di Pratovecchio a Marzo.

Il 29 Novembre al Centro Creativo i saluti istituzionali dell’Assessora del Comune di Bibbiena Martina Cipriani e della Provincia di Arezzo Laura Seghi, saranno seguiti dalle relazioni di Eleonora Ducci Sindaca di Talla e referente Anci per la parità di genere, dall’Associazione Pronto Donna di Arezzo, dalla Dottoressa Gatto per la Asl Toscana sud-est e quindi da Fabiana Laurenzi che entrerà nel merito della mostra itinerante.

Nel contesto della giornata il Comune di Bibbiena inaugurerà presso il Centro Creativo Casentino  e con la collaborazione delle stesso, una stanza dal titolo “365 donna”, uno spazio aperto a tutte le iniziative che le varie realtà casentinesi vorranno promuovere durante l’anno  pensando al tema della violenza di genere o alla discriminazione. A questo proposito l’Assessora Martina Cipriani commenta: “Ciò che vorremmo lanciare con l’apertura di questo spazio è in realtà un invito, ovvero quello di pensare e lavorare ogni giorno ai temi che spesso si ristringono ad una celebrazione giornaliera o al massimo settimanale. Vorremmo riempire questo spazio di idee, di incontri, di riflessioni, di lavori che abbiamo al centro il tema della donna. Una volta che si sarà costituita la Commissione Pari Opportuità questa potrà diventarne la sede; ma vorrei che questa porta – così auspicato anche dalla Presidentessa del Centro Annalisa Baracchi – fosse sempre aperta, 365 giorni l’anno se possibile, per ospitare i nostri lavori, i nostri desideri le nostre piccole grandi battaglie quotidiane contro la discriminazione di genere che non è un animale fantastico, ma qualcosa di molto concreto anche se strisciante. Solo così potremmo esserci davvero ogni giorno per creare le condizioni di un mondo diverso”.

La stanza “365 donna” sarà allestita con le foto realizzate da due fotografi casentinesi – Giuseppe Bocci e Lorenzo Carnevali – in occasione dell’evento “Il corpo delle donne” che si svolse a Bibbiena due anni fa e invase, in modo creativo, le vetrine del centro storico. Alcuni degli scatti più significati diventeranno da venerdì parte integrante del progetto “365donna”.

La settimana delle celebrazioni contro la violenza sulle donne si chiuderà sabato 30 Novembre alle ore 10,30 presso il Centro Creativo Casentino con la consegna, da parte dell’Associazione FIDAPA, di alcune borse di studio per alle studentesse più meritevoli uscite dalle scuole superiori casentinesi lo scorso anno accademico. In questa occasione, dopo i saluti istituzionali del Comune di Bibbiena con Martina Cipriani e di Poppi con Giovanna Tizzi, ci saranno gli interventi di Sonia dalla Ragione Presidente Terziario Donna e dell’Avvocatessa Antonella Mazzi.

Comunicato stampa