Oscar per l’ecoturismo a “Festasaggia”: la premiazione a Firenze il 30 novembre

Il parco nazionale Foreste casentinesi, monte Falterona e Campigna è tra i vincitori dell’“Oscar dell’ecoturismo” 2018. Il riconoscimento, assegnato da Legambiente in collaborazione con Federparchi, viene conferito alle aree protette che si sono distinte per attività di buona fruizione turistica del loro territorio. Il premio verrà consegnato il prossimo 30 novembre a Firenze presso la Fortezza da Basso all’interno del BTO (Buy Tourism Online), la manifestazione che ospita le realtà più interessanti in materia di nuove frontiere del turismo.
Per ciò che concerne il Parco è stata individuata in particolare la buona pratica del progetto Festasaggia.
Queste le motivazioni della premiazione:
“Festasaggia è un progetto che nasce dalla volontà di promuovere e diffondere all’interno degli eventi locali, in particolare sagre e feste paesane, alcune buone pratiche legate alla valorizzazione, promozione e tutela del paesaggio, dei prodotti e del patrimonio culturale. L’iniziativa, proposta dall’Ecomuseo del Casentino, si realizza nel parco nazionale delle Foreste casentinesi e rientra tra le progettualità della Carta europea del turismo sostenibile promosse dall’ente. Festasaggia è rivolta alle associazioni di promozione locale e dei comuni del Parco (versante romagnolo e toscano) che sono attive nella programmazione e realizzazione di eventi territoriali dove vengono promosse iniziative gastronomiche. Nell’ambito dell’organizzazione degli eventi si richiede una particolare attenzione verso la riduzione dei rifiuti e/o riuso e/o riciclaggio e più in generale al contenimento degli sprechi energetici (…)”.

Gli Oscar dell’Ecoturismo – dieci in totale, quattro dei quali sono andati a parchi nazionali, quattro a parchi regionali e due ad aree marine protette – sono ora anche una proposta di vacanza. Grazie alla coop. Equotube, specializzata in gift box di turismo responsabile e solidale, è stato infatti realizzato il pacchetto Ecovacanze da Oscar, acquistabile on line o presso le agenzie aderenti, in cui sono presenti le strutture premiate da Legambiente dal 2013 a oggi.

“Il Parco nazionale è impegnato in un progetto nel quale creare economia e occupazione è il presupposto per garantire le condizioni per la conservazione della natura e la tutela dei valori storici e culturali di un territorio. In considerazione di questo il premio di Legambiente ci riempie di orgoglio”. Luca Santini, il presidente.

U.s. parco nazionale Foreste casentinesi, monte Falterona e Campigna
Tel. 0575. 503037
337. 1482463 – 338. 3402254

Ultimi Articoli

Attenzione rallentare. In questo paese i bambini giocano ancora per strada

“Attenzione rallentare. In questo paese i bambini giocano ancora per strada”. E’ questo il messaggio che riporta il cartello che l’amministrazione di Bibbiena sta...

Da Poppi a Caorle per partecipare al campionato italiano: Miriam Nanuti gareggerà nella disciplina del salto in alto

La giovane Nanuti Miriam Cristina del gruppo Atletica Casentino Poppi, è stata convocata nella rappresentativa Toscana per la specialità di salto in alto e...

Proteggere le foreste casentinesi dai cambiamenti climatici: ecco il progetto che punta a dare una svolta

Un’intera giornata dedicata al progetto Life Systemic, promossa dall’Unione dei Comuni Montani del Casentino al fine di proteggere le foreste del territorio dai sempre...