Road to Foro: il poppese Lucio Valeri si ferma solo in finale!

Lucio Valeri premiato dal presidente del Ct Giotto Luca Benvenuti

È terminata solo in finale la cavalcata di Lucio Valeri al torneo di quarta categoria “Road to Foro” disputato in contemporanea nei campi in terra rossa del Ct Giotto e del Ct Arezzo. Il forte tennista poppese, portacolori nonché presidente dell’UP Campaldino Tennis, ha disputato un ottimo torneo vincendo tutti i suoi incontri in due set e lasciando pochi games agli avversari di turno. Purtroppo, la corsa verso la vittoria, in una nemesi sportiva tanto puntuale quanto amara, si è arrestata in finale dove Valeri è stato sconfitto da un altro giocatore di grande talento e che, come il tennsita poppese, ha una caratura tecnica molto superiore all’attuale classifica: Francesco Verbeni. Sia Verbeni che Valeri, infatti, hanno un passato tennistico di tutto rispetto e un valore tecnico-agonistico che li annovererebbe di diritto nella parte alta della terza categoria e non certo nella quarta. In ogni caso, grazie a questo risultato, Valeri si può consolare con la qualificazione ai Campionati Toscani assoluti di quarta categoria del Match Ball di Firenze e la possibilità di continuare la sua corsa verso il Foro Italico di Roma dove approderanno i migliori tennisti toscani (e d’Italia) di quarta categoria. Atleti che avranno la soddisfazione di giocare nel tempio del tennis italiano in contemporanea con i grandi campioni del tennis mondiale che disputeranno gli Internazionali BNL di Roma. Il primo step verso Roma è superato e anche se il cammino è ancora lungo, siamo sicuri che Valeri potrà togliersi qualche altra grande soddisfazione.

Tabellone finale della tappa aretina “Road to Foro”

I finalisti del torneo aretino Lucio Valeri e Francesco Verbeni
CONDIVIDI
Articolo precedenteDroga e stupefacenti: un arresto per spaccio in coordinamento tra i Carabinieri di Arezzo e Subbiano
Prossimo articoloStalking in Casentino: si aggrava la posizione di un 49enne casentinese
Christian Bigiarini - Direttore Responsabile
Christian Bigiarini è nato a Roma nel 1971, ma vive e scrive a Ponte a Poppi (AR) in Casentino. Nel 2005 ha pubblicato la sua prima raccolta di racconti dal titolo “Adesso sono morto”. Nel 2006, a Castelnuovo di Garfagnana ha vinto il premio di narrativa Loris Biagioni con il racconto “La mozione del beep” e nel 2008 ha pubblicato il suo primo romanzo dal titolo “Rosso cuore, nero amore” recensito dal sito recensionelibro.it come uno dei migliori dieci esordi dell’anno. È giornalista pubblicista, dal 2009 collabora stabilmente con il magazine CasentinoPiù e dal 2013 ne è Direttore responsabile. Nel 2011, a Monselice (PD) ha vinto il premio nazionale “Il Poeta e il narratore” con il racconto “Bar Mario”. L’anno successivo, 2012, si è classificato secondo allo stesso concorso con il racconto “5 secondi”. Nel 2012 è uscito il suo secondo romanzo: “O di odio” Onirica Edizioni. “Storie e osterie” (Nicolò Caleri Editore-2013) è la sua terza pubblicazione.